lunedì

MADRE DI TUTTE LE MADRI

Io sono il grido della Terra,

il tormento dell'erba privata della sua linfa,
la ferita bruciata della steppa,
l'onda che cova la disperazione dell'acqua.

Io sono il grido della Terra,

ogni mio mutamento è un battito in bilico
per l'umanità,
ogni impronta lasciata nella mia sostanza,
un gesto che imprime
i respiri sbiaditi del nostro destino.

Nessun commento:

Posta un commento